Home » Consulenza tecnico / legale » Documentazione per togliere terreni dal circuito agricolo

Documentazione per togliere terreni dal circuito agricolo

Rappresenta l’operazione con cui una superficie di terreno viene tolta dal circuito agricolo a fine di cambio d’uso.

Atti necessari

La documentazione per ottenere l’accordo per togliere dal circuito agricolo i terreni agricoli inclusi nella zona edificabile tramite PRG e PUZ approvati o di terreni agricoli siti nella zona non edificabile prevede quanto segue:

1. Ottenere l’accordo A.N.I.F. (Amministrazione nazionale per bonifica fondiaria).

L’accordo A.N.I.F. viene ottenuto dal proprietario in base a un fascicolo eseguito da una società autorizzata.

Il fascicolo deve contenere:
• Certificato urbanistico
• Estratto di Mappa Catastale
• Documenti di proprietà
• Documentazione catastale
• Copia atto d’identità
• Planimetria situazione esistente dell’immobile proposto per essere tolto dal circuito agricolo
• Planimetria d’inquadramento
• Tavola con rilievo delle superfici proposte per essere tolte dal circuito agricolo.

Dopo aver ottenuto l’accordo A.N.I.F., la documentazione viene depositata presso l’Ufficio di Catasto e Pubblicità Immobiliare e presso la Direzione per Agricoltura e Sviluppo Rurale a fine di ottenere l’accordo finale per togliere l’area dal circuito agricolo.

Per i terreni siti nella zona non edificabile sono necessari i seguenti atti:

• Documentazione per la classifica dei terreni nella classe di qualità (viene rilasciata dall’Ufficio Provinciale per Studi Pedologici e Agrochimici;
• Copia dell’avvenuto pagamento della tassa alla Direzione per Agricoltura e Sviluppo Rurale;
• Accordo di principio favorevole del consiglio locale per l’estensione della zona edificabile.

Se la documentazione fosse stata effettuata a fine di costruire degli immobili che necessitano l’ottenimento di concessione per edilizia, il terreno da togliere dal circuito agricolo dovrebbe essere incluso nella zona edificabile. Percióconsigliamo, a fine di evitare delle problematiche, di passare il terreno dalla zona non edificabile nella zona edificabile e toglierlo ulteriormente dal circuito agricolo, inquanto esiste la possibilità che la risposta del Consiglio Provinciale per l’estensione della zona edificabile sia negativa e, dunque, la documentazione sia stata effettuata innutilmente.

Contattaci per qualsiasi altra informazione !

E-mail: office@datcad.ro